I benefici del Functional

Benefici allenamento funzionale
Benefici allenamento funzionale

Benefici dell’allenamento funzionale

Innanzitutto: cosa è l’allenamento funzionale?

Un movimento si dice funzionale quando rispecchia i gesti che si compiono nella vita quotidiana; principalmente questi gesti avvengono attraverso la contrazione sinergica di diversi gruppi muscolari (sinergia muscolare) e con il coinvolgimento simultaneo di più articolazioni (movimenti multi-articolari) generalmente su diversi piani e assi.
Questa è una prima e significativa differenza tra allenamento funzionale (functional) e allenamento in sala attrezzi, in cui si tende ad isolare i gruppi muscolari.

Nell’allenamento funzionale, inoltre, non viene richiesta la specificità: essere funzionali, infatti, significa essere forti, reattivi, agili, veloci, elastici, coordinati.
L’allenamento funzionale, inoltre, va a sollecitare la muscolatura profonda favorendo la stabilizzazione articolare; in particolare permette di lavorare sui muscoli posturali (muscolatura addominale e lombare) del tronco e del bacino, con effetti benefici sulla postura, sull’equilibrio e sulla stabilità (da questo aspetto nasce il termine di core training).

Cosa è l'allenamento funzionale
Cosa è l’allenamento funzionale

Altro aspetto fondamentale è la progressività dell’allenamento: si acquisiscono nuovi schemi motori attraverso esperienze motorie diverse e sempre più difficili e complesse, con esercizi sempre diversi e molto vari; insomma, non ci si annoia di certo!
Per tutti questi motivi l’allenamento funzionale è anche un’ottima attività complementare ad altre discipline sportive (proprio per la sua completezza e il coinvolgimento di tutti i gruppi muscolari).

Ecco sintetizzati alcuni dei vantaggi dell’allenamento funzionale:

– sviluppa tutte le capacità fisiche del corpo
– permette di lavorare sui muscoli posturali (muscolatura addominale e lombare)
– migliora la coordinazione
– favorisce tonificazione e dimagrimento
– non è mai monotono (grande varietà di esercizi)
– migliora l’equilibrio
– aumenta la mobilità articolare e la flessibilità
– aiuta a prevenire infortuni.

L’allenamento funzionale, insomma, si basa sulla trasferibilità, cioè sull’apprendimento di un gesto motorio che può essere “trasferito” nella quotidianità, nella vita di tutti i giorni:

in altre parole l’allenamento supera il fine puramente estetico e arriva a riguardare l’aspetto salutistico globale!

Condividi...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

no replies

Leave your comment